Speciale impedenziometria

speciale impedenziometria

Conoscere la propria composizione corporea non significa solo conoscere il proprio peso, bensì capire in modo analitico e oggettivo da cosa è composto (muscoli, acqua o grasso) e come queste componenti cambiano nel tempo. Attraverso la BIA siamo in grado di analizzare lo stato di idratazione, valutando eventuali stati di ritenzione idrica o disidratazione e lo stato nutrizionale, valutare la quantità di muscolo e grasso corporeo e, infine fare una stima sul metabolismo basale.

Effettuare controlli periodici favorisce la comprensione dei cambiamenti di composizione corporea, valutando, oltre al peso corporeo, la reale modificazione del tessuto magro e grasso.

La metodica Akern

Questa tecnica dell’analisi di impedenza bioelettrica (BIA), si basa su un test semplice e assolutamente non invasivo. Infatti, è sufficiente applicare 4 elettrodi adesivi al soggetto disteso sul lettino.

Questo esame, eseguito con il nostro strumento, non è pericoloso e può essere effettuato su tutte le tipologie di soggetti: dalle donne gestanti, ai neonati, agli anziani, etc.

Il nostro metodo è suffragato da oltre 30 anni di ricerca, con migliaia di studi nelle più prestigiose cliniche e università nel mondo, garantendo l’efficacia e sicurezza del metodo.

Lo strumento Akern BIA 101 BIVA della Dott.ssa Di Stefano

Analisi BIVA

L’analisi vettoriale di impedenza tramite il normogramma Biavector (BIVA sta per Bioelectrical Impedance Vector Analysis) rappresenta graficamente e in maniera immediata lo stato idrico e nutrizionale del soggetto.

Numerosi studi hanno dimostrato che non esistono metodiche in grado di valutare con precisione le varie componenti corporee (% di massa grassa, % di massa magra, etc.).

Le misure bioelettriche individuali, rilevate dal sensore Akern, sono elaborate da un software apposito, che non si limita a fornire le stime dei compartimenti corporei, infatti, grazie al grafico esclusivo Biavector, permette di valutare direttamente e senza errori, lo stato di nutrizione, di idratazione, la quantità e la qualità delle cellule, all’interno dei tessuti.

Obiettivi dell’impedenziometria

  • Identificare lo stato reale della composizione corporea, sin dall’inizio di un percorso nutrizionale, non limitandosi solamente al peso iniziale, bensì valutando in maniera precisa ed analitica la quantità e qualità di liquidi, cellule e grasso dei quali il corpo è composto.
  • Modificare le abitudini alimentari per correggere e curare errori alimentari o squilibri metabolici.
  • Tenere sotto controllo l’equilibrio idro-elettrolitico, base di partenza per migliorare vitalità, tonicità e forza muscolare.
  • Coprire tutti i fabbisogni di energia e nutrienti.

Close