Esistono cibi anti insonnia?

Insonnia? Problemi a prendere sonno? E’ possibile conciliare il riposo passando dalla cena?

Ebbene si, esistono degli alimenti che, assunti a cena o prima di andare a letto, migliorano lo stato dell’organismo e lo predispongono al riposo.

Eccezionali le ciliegie, contengono melatonina, che è l’ormone responsabile del ciclo fisiologico notte-giorno, avvisa l’organismo che il giorno sta finendo e che bisogna predisporsi al sonno. La melatonina si attiva al calare della luce, quando i nostri occhi non sono più colpiti da luce intensa. L’ormone è ostacolato dalla luce artificiale, che fa credere al cervello di essere ancora in pieno giorno. Per questo bisogna evitare, alla sera, illuminazione intensa, così come gli schermi come quelli degli smartphone e affini.

Pochi altri cibi contengono melatonina (ormone del sonno) e, tra questi, le fragole, i lamponi, il riso, l’uva e le mandorle.

Un altro alimento importante a cena è rappresentato dalle patate. Esse non appesantiscono, come molti credono, anche se mangiata in grande quantità, in quanto è costituita da zuccheri complessi, è poco calorica e si digerisce in breve tempo. Insieme alle banane ha un buon contenuto di potassio, che rilassa i muscoli e fa stare più rilassati.

Ricapitolando, gli alimenti “amici” del sonno sono: ciliegie, mandorle, fragole, riso, uva, banane e patate.

Ma cosa evitare accuratamente?

Tutti gli alimenti ricchi di grassi che appesantiscono l’organismo, ad alto contenuto di oli e gli alimenti proteici, che impiegano molto tempo per essere digeriti e assimilati.

Attenzione inoltre, ai cibi piccanti; oltre a richiedere l’apporto di acqua, il cibo piccante scatena una serie di reazioni ormonali che sono il contrario di quelle che ci servono prima di andare a dormire.

Post che potrebbero piacerti:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Close

Esistono cibi anti insonnia?

di Marzia Di Stefano tempo di lettura: 1 min
0