Conosci meglio te stesso con l’impedenziometria

impedenziometria

Se vuoi dimagrire bene e in totale benessere, l’impedenziometria è fondamentale quando intraprendi una dieta.

Si basa sulla proprietà fisica che l’acqua è un buon conduttore di corrente elettrica, mentre il grasso è al contrario un cattivo conduttore. 

Poiché la massa magra è costituita per lo più di acqua, determinando il contenuto di acqua dell’organismo, è possibile risalire facilmente sia alla massa magra che a quella grassa.

E’ una metodica diagnostica rapida e indolore in grado di fornire informazioni come:

  • Valutazione e follow-up dello sviluppo corporeo e staturo-ponderale in età pediatrica
  • Valutazione delle variazioni di composizione corporea nella perdita di peso e in regimi nutrizionali speciali
  • Valutazione e controllo dello stato di nutrizione e idratazione in gravidanza
  • Prevenzione e valutazione del declino muscolare e delle alterazioni idro-elettrolitiche nell’anziano
  • Valutazione e follow-up dei programmi di allenamento
  • Studi epidemiologici

Come funziona

Questa metodica diagnostica permette di effettuare una valutazione della composizione corporea in termini di acqua, massa grassa e massa magra, al fine di monitorare i risultati di un programma dietetico o di un’attività fisica.

È tra i metodi più attendibili e all’avanguardia.

Infatti, il nostro peso è dato dalla somma dei kilogrammi di grasso, della quantità (kg) di muscoli, dei litri di acqua, degli organi, dei tessuti, dei capelli e degli annessi cutanei.

Il grasso corporeo ha una bassa densità e occupa un elevato volume: viene utilizzato dall’organismo umano come riserva di energia e non richiede calorie per conservarsi, diversamente dalla massa muscolare che ha come caratteristica una elevata densità corporea, ovvero occupa meno volume del grasso e, per mantenersi efficiente, necessita di un continuo apporto di proteine. 

Di conseguenza, tra due individui dello stesso peso, uno può essere obeso, l’altro tonico e muscoloso. Da qui l’importanza di valutare la specifica “composizione corporea” di un soggetto.

Il nostro nuovo impedenziometro Akern BIA101BIVA

Come è effettuato l’esame

L’esame si basa sulla misura dell’impedenza (bioresistenza) incontrata nel corpo in seguito al passaggio di una corrente a bassa intensità impercettibile, indolore e innocua.

Dopo aver fatto distendere il paziente sul lettino, l’operatore applica degli elettrodi, collegati mediante cavetti allo strumento, sul polso e sulla caviglia destra. Si inseriscono i dati del paziente (sesso, età, peso e altezza) e si attende qualche secondo per avere i risultati attuali e quelli stimati.

Perchè è importante

È fondamentale per il nutrizionista monitorare la composizione corporea del paziente, in quanto ogni dieta comporta una riduzione dell’apporto calorico e un’alterazione del metabolismo a cui l’organismo fa fronte utilizzando le scorte di tessuto adiposo.

Tuttavia, in alcuni casi, può capitare che venga catabolizzata anche la massa muscolare (massa magra), e bisogna essere pronti ad arrestare tale processo, modificando tempestivamente la dieta.

L’esame impedenziometrico permette di valutare la corretta o la mancata perdita di peso, che non riflettono necessariamente le variazioni di massa grassa: è possibile infatti che un paziente non perda peso, ma che con la dieta la sua massa grassa si trasformi in massa muscolare.

Post che potrebbero piacerti:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Close

Conosci meglio te stesso con l’impedenziometria

di Marzia Di Stefano tempo di lettura: 2 min
0