Scegli bene il riso e gustalo con le nostre ricette

Scegli bene il riso

Il riso non è tutto uguale: c’è infatti riso e… riso! Scherzi a parte, ce ne sono tante varietà, ma la distinzione fondamentale è tra riso raffinato e non raffinato.

Riso Basmati

Calorie359kcal/100gr
Carboidrati77gr/100gr
Fibre2gr/100gr
Proteine8gr/100gr

Il riso Basmati è originario dell’India e del vicino Pakistan. Rispetto al riso bianco ha un indice glicemico più basso (58 contro 90) ed è più digeribile, grazie all’amilosio, un amido particolare che è assimilato entro 2 ore dalla masticazione.

Il riso Basmati è ideale, per le sue caratteristiche, per le persone in sovrappeso o diabetiche, in quanto impatta in maniera minore sulla glicemia, evitando di aumentare il livello di glucosio nel sangue, favorendo il controllo del peso e la riduzione del senso di fame.

E’ da preferire la variante integrale di questa tipologia di riso, perché maggiormente ricca di fibra. Attenzione ad acquistare un Basmati puro almeno al 95%, inoltre, le varianti bio sono più affidabili.

La nostra ricetta

Lessa il riso Basmati e scolalo. In una padella antiaderente, versa un filo d’olio, peperoncino, uno spicchio d’aglio, lo zafferano e scotta dei gamberi sgusciati.

Condisci il tutto con succo di lime e carciofi a fettine. Quando le verdure saranno cotte, unisci ai gamberi il riso Basmati, una grattugiata di zenzero e un cucchiaio di latte di cocco.

I carciofi sono tra gli ortaggi più ricchi di fibre, tra cui l’inulina, che rallenta l’assorbimento degli zuccheri. In questo modo, si aumenta la possibilità che gli zuccheri del riso si trasformino in energia piuttosto che in grasso.

Riso Parboiled

Calorie358kcal/100gr
Carboidrati80,4gr/100gr
Fibre1gr/100gr
Proteine6,7gr/100gr

Il riso Parboiled deve il suo nome all’inglese “Partially Boiled” ovvero cotto parzialmente. Nonostante esso faccia parte della categoria dei risi raffinati, in realtà è lavorato in un modo particolare, al vapore, che consente di non disperdere vitamine, come la B1, e sali minerali, come ferro e fosforo, durante la cottura. Inoltre, non scuoce, è maggiormente conservabile e tempi di cottura inferiori.

Di conseguenza, è più ricco di micronutrienti essenziali per il controllo del peso forma ed è più digeribile rispetto al riso classico. Purtroppo è meno ricco di fibre rispetto al riso Basmati e, nel consumo, è opportuno abbinarlo a verdure, grassi buoni, come olio di oliva oppure consumato freddo in insalata per abbassare il carico glicemico del pasto.

Al supermercato, è importante non confondere il Parboiled con il riso precotto, ottenuto con la stessa lavorazione, ma dopo la raffinatura, e quindi impoverito dei nutrienti.

La nostra ricetta

Ricetta per 2 persone: Taglia a metà 2 zucchine e lessale fino a quando non si siano ammorbidite. Togli la polpa e falla rosolare in una padella antiaderente con 50gr di parboiled già lessato, aglio, erbe aromatiche, qualche oliva, un pomodoro secco a pezzetti e un filo di olio evo.

Aggiungi al ripieno così ottenuto una presa di pangrattato, mescola bene e riempi le zucchine con il composto ottenuto. Disponile su una teglia e cuoci in forno preriscaldato a 180°C per circa 20 minuti, oppure fino a che non saranno dorate.

Questo riso è ottimo anche in padella con lenticchie rosse decorticate, insieme a cipolla rossa, curcuma, pepe e peperoni a fettine.

Post che potrebbero piacerti:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Close

Scegli bene il riso e gustalo con le nostre ricette

di Marzia Di Stefano tempo di lettura: 2 min
0