Carboidrati questi sconosciuti

carboidrati

Cosa sono?
I carboidrati forniscono al nostro corpo le energie di cui ha bisogno per funzionare in maniera adeguata. Essi sono la principale fonte di glucosio nel sangue che è il principale carburante per le nostre cellule ed è la sola fonte di energia per i globuli rossi e il cervello.

Da dove vengono?
Sono presenti sia nei vegetali che nella frutta,  nei vegetali amidacei e non, nel pane, nei bagel, nei cereali, nelle granaglie, nei dolci, nella pasta, nella frutta, nel latte, nello yogurt e in molti altri latticini. Possono essere naturali o artificiali. Questi ultimi sono da evitare.

Tipi di carboidrati
I carboidrati si suddividono in semplici e complessi. I primi comprendono lo zucchero da tavola (saccarosio), lo zucchero del latte (lattosio) e lo zucchero della frutta (fruttosio). Si trovano nei cibi come i biscotti, le caramelle, le bibite, il pane bianco, molti cereali da colazione, frutta, succhi di frutta, latte (soprattutto in quello scremato), ecc. Essi vengono assorbiti subito e fanno aumentare troppo il livello di zucchero nel sangue. Questo provoca l’inalzamento del livello di insulina, che induce, a sua volta, desiderio di carboidrati, deposito dei grassi, depressione e via di seguito.

carboidrati

Quelli complessi, che si trovano nei cereali integrali e nelle verdure, sono sempre costituiti da molecole di zucchero, ma hanno una catena più lunga e complessa. Essi vengono assorbiti più lentamente e vengono metabolizzati altrettanto lentamente in energia, quindi non influenzano così drasticamente i livelli di zucchero nel sangue.

Sia quelli semplici che quelli complessi, sono convertiti in glucosio, che può essere usato subito per soddisfare il bisogno di energia dell’organismo oppure può essere immagazzinato sotto forma di glicogeno.

Il corpo come li utilizza?
Semplicemente sono il carburante del corpo e della mente.
Il corpo richiede una assunzione continua di carboidrati per nutrire adeguatamente il cervello.
Mangiare più carboidrati di quanto l’organismo riesca a utilizzarne, ne provoca l’iimagazzinamento sotto forma di grasso.
Più attività fisica svolgete, più carboidrati (buoni) potete mangiare.

Post che potrebbero piacerti:

1 comment

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Close

Carboidrati questi sconosciuti

di Marzia Di Stefano tempo di lettura: 1 min
1