Hai mangiato la pizza e la bilancia segna un chilo in più?

pizza

Questa è una domanda che le mie clienti, in studio, mi pongono disperatamente, il giorno dopo aver mangiato la pizza, compresa nel piano alimentare… Vi rassicuro subito: questi chiletti in più non sono grasso accumulato, ma solamente ritenzione e gonfiore. Ma come mai, una pizza semplice, come una margherita o una vegetariana, con ingredienti tipici della dieta mediterranea, come farina, olio, mozzarella e pomodoro, può provocare questi disturbi?

Innanzi tutto, la prima cosa da verificare, è che gli ingredienti siano sempre di buona qualità.

La seconda variabile è il tempo di lievitazione: spesso questi tempi non sono rispettati e, in particolare, viene aggiunto più sale di quanto raccomandato. L’insieme di queste circostanze incide sulla digestione, sulla ritenzione idrica e sul gonfiore addominale, con la conseguenza che al giorno dopo, è possibile trovare sulla bilancia 1 o 2 chili in più.

Scegliere una pizza di qualità o prepararla in casa, avendo cura che sia lievitata bene e con poco sale, ridurrà il rischio di modifiche di peso indesiderate, a meno che non ci siano intolleranze alimentari a qualcuno degli ingredienti.

La cosa importante da fare è comunque, aumentare l’apporto di liquidi, bevendo di più acqua, ma anche tisane detox.


Seguici su Instagram


Cosa non fare

E’ importante, il giorno dopo, non saltare la colazione, perchè potrebbe far rallentare i processi metabolici. E’ opportuno, invece, fare un mini digiuno di 12-15 ore. In altre parole, se hai cenato alle 20,00, per fare colazione aspetta che siano almeno le 8 del mattino.

Anche saltare altri pasti, non aiuta a smaltire i chili in eccesso.

Cose da fare

Per il pranzo del giorno dopo, è possibile fare un frullato alla frutta con i seguenti ingredienti (per 2 porzioni):

  • 2 banane
  • 250gr di latte vegetale o di soia
  • 2 cucchiaini di cacao amaro
  • 20gr di farina di mandorle
  • 1 cucchiaio di cannella in polvere
  • 2 cucchiaini di stevia
  • qualche fogliolina di menta fresca

Sbuccia le banane, tagliale a pezzetti e mettile nel boccale insieme al latte vegetale o di soia, la farina di mandorle, il cacao, la stevia e la cannella. Frulla fino ad ottenere una miscela cremosa e omogenea, quindi suddividi in 2 bicchieri e servi, guarnendo con le foglioline di menta.

Questo frullato, come sostituto del pasto, può regolarizzare l’eccesso di sale della pizza, grazie al potassio fornito dalle banane.

Inoltre, durante la giornata puoi consumare 2-3 tazze di infuso di anice: lascia 2-3 cucchiaini rasi di semi di anice in infusione in 150ml di acqua bollente per 5-7 minuti.

Post che potrebbero piacerti:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Close

Hai mangiato la pizza e la bilancia segna un chilo in più?

di Marzia Di Stefano tempo di lettura: 2 min
0