Spaghetti cacio e pepe light

spaghetti cacio e pepe

Gli spaghetti cacio e pepe sono diventati oramai piatti simbolo dell’italianità, del mangiar bene con ingredienti DOP e legati alle tradizioni dei territori in cui sono nate. Un’eccellenza che dalle “tovaglie a quadretti” arriva nelle cucine dei grandi Chef, ma anche nelle nostre…

Ingredienti per 2 persone

  • 120gr di spaghettoni di grano duro senatore cappelli
  • 60gr di pecorino romano grattugiato, stagionatura media
  • 2 cucchiani da caffè di pepe nero macinato fresco
  • sale q.b.

Seguici su Facebook


Preparazione

Per preparare gli spaghetti cacio e pepe, come prima cosa va grattugiato, se non ancora fatto, il pecorino. Metti a bollire l’acqua in un tegame, utilizzando circa la metà di quanto ne usi di solito per cuocere la pasta, così sarà più ricca di amido, e quando bollirà puoi salare a piacere. Una volta salata, puoi cuocere gli spaghetti, rigorosamente al dente.

Nel frattempo, versa i grani di pepe, meglio se intero, su un tagliere, quindi schiacciali pestando con un pestello per carne o un macinino per spezie. Questo è un piccolo trucco per sprigionare maggiormente il profumo pungente del pepe.

Versa metà del di pepe schiacciato, in una padella ampia antiaderente, tostandolo a fuoco dolce e mescolando con una paletta di legno, poi sfuma con paio di mestoli di acqua di cottura della pasta.

Le bollicine che eventualmente vedrai comparire, saranno dovute all’amido contenuto nell’acqua. Scola quindi gli spaghetti, molto al dente (tenendo da parte l’acqua di cottura) e versali direttamente nella padella con il pepe tostato; proseguiranno la cottura con il condimento.

Mescola la pasta di continuo e delicatamente con delle pinze da cucina per evitare ristagni e aggiungi uno o due mestoli di acqua di cottura, per continuare la cottura mantecando gli spaghetti. Continua a versare un mestolo di acqua solo al bisogno, se la padella è quasi completamente asciutta, e a rimestare con le pinze da cucina. Nel frattempo che la pasta arrivi a cottura, comincia con la crema al pecorino.

Nota importante: non iniziare troppo presto questa operazione perchè si seccherebbe: versa circa la metà di pecorino grattugiato in una ciotola, aggiungi un mestolo di acqua di cottura della pasta sul pecorino grattugiato e mescola energicamente con una frusta. Aggiungi ancora acqua al bisogno e unisci il restante pecorino, tenendone poco da parte per condire successivamente. Unisci ancora un po’ di acqua al bisogno: in questa fase dovrai calibrare bene dose di pecorino e acqua per ottenere una cremina della giusta consistenza, omogenea e priva di grumi.

Termina la cottura della pasta, aggiungendo poca acqua calda ancora se necessario; prima di unire la crema di pecorino, mescola brevemente la crema, ponendo la ciotola sopra il vapore del tegame con acqua calda, mescola sempre con la frusta, così da riportare la crema ad una temperatura simile a quella della pasta se necessario.

Spegni il fuoco della padella con gli spaghetti e versate la crema di pecorino. Mentre versi la crema di pecorino sugli spaghetti, muovili continuamente con la pinza da cucina, versate anche il pecorino che avevi messo da parte, mescola e saltate ancora la pasta quindi impiatta e insaporisci con il restante pepe.

Puoi completare il pasto con verdure grigliate o lesse.

Post che potrebbero piacerti:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Close

Spaghetti cacio e pepe light

di Marzia Di Stefano tempo di lettura: 2 min
0