Combattere il sovrappeso con i prebiotici

previotici

Le fibre prebiotiche, un nome amichevole per definire i fruttoligosaccaridi, hanno l’importantissima funzione di nutrire i probiotici, i batteri “buoni” presenti nel nostro intestino.

Gli effetti benefici dei fruttoligosaccaridi, detti brevemente FOS, sono stati oggetto di costante studio negli ultimi anni, che ha evidenziato come l’assunzione regolare di FOS possa ridurre i livelli corporei di colesterolo, grasso, zuccheri, aiutando a prevenire efficacemente il sovrappeso e l’obesità.

Inoltre, bassi livelli di grassi, colesterolo e zuccheri, riducono la presenza di trigliceridi e il rischio di diabete.

Assumere regolarmente FOS inoltre aiuta a riequilibrare il colon, soprattutto in caso di colite, che alterna fasi di stipsi a fasi di diarrea. In questo caso si suggerisce di cominciare con una dose minima, per agevolare l’intestino ad abituarsi al rimedio. Tra i prodotti in commercio, i più efficaci sono quelli a base di fibre di baobab o a base di inulina.

Le migliori formulazioni prevedono le classiche capsule e preparati in polvere da 3-5gr da diluire in acqua 1 o 2 volte al giorno. Ma è sempre opportuno attenersi ai dosaggi e consultare prima il medico o il nutrizionista.

L’abbinamento migliore è quello con il Lactobacillus Acidophilus, in grado di rigenerare la flora intestinale e di proteggere da gonfiore e disturbi vari, e di favorire l’assimilazione dei nutrienti fondamentali necessari al nostro metabolismo.

Post che potrebbero piacerti:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Close

Combattere il sovrappeso con i prebiotici

di Marzia Di Stefano tempo di lettura: 1 min
0