Come tagliare gli ortaggi

tagliare le verdure

Gli ortaggi rappresentano, tra i vegetali, una tra le fonti migliori di nutrienti presenti in natura. E’ facile anche reperirli freschi, a patto di sceglierli bene, evitando quelli vecchi e troppo fibrosi. Molto spesso, il metodo di taglio è un particolare sottovalutato; in questo articolo parleremo di come tagliare gli ortaggi, in base alla preparazione che si intende fare.

Cosa serve

Oltre all’ortaggio stesso, è utile avere, a portata di mano, i seguenti oggetti:

  • Pelapatate. Esso è l’ideale per pelare gli ortaggi, siano essi carote, zucchine o altro. In caso non ce ne fosse uno a disposizione, è possibile utilizzare un coltello adatto per il taglio delle verdure.
  • Grattugia. Una semplice grattugia, oppure qualcosa di dedicato alle verdure, caratterizzate dalla maggiore maneggevolezza, permette di ottenere ottimi risultati per sminuzzare e grattugiare carote e affini.
  • Coltello e tagliere. Un tagliere, meglio se di legno, è la superficie ideale per tagliare ortaggi e verdure.

Taglio a nastro o a julienne

Il taglio a nastro è utile per produrre le “tagliatelle” di zucchine, ottenuto con un utensile da cucina, che con una lama regolabile, su un piano su cui scorre l’ortaggio da tagliare. Il taglio “a julienne” si ottiene con la grattugia: quella specifica per le verdure ha fori, più o meno sagomati, per ottenere risultati più gradevoli in cucina, magari per qualche guarnizione.

Taglio a rondelle

Il taglio a rondelle è ideale per la cottura degli ortaggi in padella, in umido o nelle zuppe. E’ il tipo di taglio più semplice, agendo sullo spessore delle rondelle è possibile favorire la frittura, dove uno spessore inferiore consente una cottura più rapida e uniforme.

Delle rondelle di spessore medio sono indicate per la cottura in padella, mentre il taglio a cubetti è indicato per le zuppe e minestre.

Bisogna fare attenzione a tagliare le rondelle con spessore uniforme: oltre a cuocersi in maniera uniforme, conferiscono al piatto un aspetto più gradevole e ordinato.

Taglio in verticale o a cubetti

La brunoise prevede il taglio dell’ortaggio, in particolare delle carote, in cubetti da 1/2 centimetro di spigolo, adatta soprattutto alla preparazione di soffritti, insieme a cipolla, sedano e pomodoro.

Questo tipo di taglio va bene anche per la preparazione in insalate miste.

Tagliare gli ortaggi in verticale, è adatta per la preparazione delle verdure grigliate, o per la realizzazione di sformati, insieme alle verdure.

Post che potrebbero piacerti:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Close

Come tagliare gli ortaggi

di Marzia Di Stefano tempo di lettura: 2 min
0