Depuriamo il colon con il succo di aloe

depuriamo il colon

Della pianta dell’aloe non se ne parla mai abbastanza, per una serie di benefici che è in grado di apportare grazie alle sue qualità naturali. Ad esempio, è perfetta per depurare l’intestino ed eliminare scorie e residui che potrebbero causare fenomeni infiammatori e problematiche al colon. Essendo una pianta ricca di polisaccaridi, in grado di legarsi alle sostanze di scarto presenti nell’intestino, derivanti dal metabolismo, accelera il transito intestinale, favorendo l’eliminazione di queste scorie in tempi più brevi.

Le caratteristiche antiossidanti, poi, combattono efficacemente i temuti radicali liberi, smaltendo le sostanze di scarto, inevitabilmente prodotte dalle reazioni chimiche necessarie al funzionamento del nostro organismo.

La lista delle proprietà benefiche del succo di aloe potrebbe andare avanti per pagine e pagine, infatti le sue proprietà antinfiammatorie e cicatrizzanti sono in grado di contrastare patologie come il colon irritabile, ma anche malattie croniche come la colite ulcerosa o il morbo di Crohn.

Succo di aloe

Tra le varie declinazione di prodotti a base di aloe disponibili sul mercato, sarebbe opportuno privilegiare la scelta di succo di aloe concentrato, ovvero ottenuto direttamente dalla polpa dell’aloe anziché da processi successivi, il cui prodotto è decisamente meno ricco di principi attivi.

Inoltre, sul mercato ha recentemente fatto capolino il succo di aloe potenziato, ovvero una variante di succo concentrato, potenziato con ulteriori enzimi benefici, aumentandone la presenza di sostanze attive.

In particolare, vengono aggiunti polisaccaridi e polifenoli, che sono carboidrati in grado di contrastare l’accumulo di scorie acide e radicali liberi.

Il succo d’aloe concentrato ha un quantitativo di circa 1000-2000 mg/Kg; il succo potenziato arriva a oltre 6000 mg/Kg.

La bevanda super-detox

Per accelerare la depurazione dell’intestino, nei negozi di erboristeria o affini è possibile trovare una bevanda a base di aloe, ma anche di curcuma, cardo mariano, tarassaco, carciofo, bardana e rafano.

Ogni giorno, 15ml di questo prodotto, diluito in un litro d’acqua da sorseggiare durante la giornata, oppure in un bicchiere d’acqua al mattino a digiuno, amplificano l’azione detossificante dell’aloe, aiutando anche il fegato, che insieme ai reni, rappresenta il filtro del nostro corpo.

15 giorni detox

Ogni tanto è possibile fare un ciclo detox, della durata di circa 15 giorni, per liberare l’intestino da scorie accumulate, magari durante i periodi di festa o per altri motivi.

Al mattino, prendi 50 ml di succo concentrato o potenziato, prima di colazione.

Al momento dell’acquisto, è importante controllare che il nostro succo sia privo di aloina, che potrebbe avere effetti lassativi), che sia da produzione biologica, che non sia pastorizzato o filtrato a carboni.

Aloe e prugne contro la stipsi

La ricetta dell’acqua di prugne è abbastanza semplice: lascia in ammollo 2 prugne essiccate in un bicchiere d’acqua, per tutta la notte, nel frigo.

Al mattino, togli le prugne dal bicchiere (puoi anche mangiarle, con muesli o yogurt, e aggiungi 50 ml di succo di aloe nel bicchiere con l’acqua.

Post che potrebbero piacerti:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Close

Depuriamo il colon con il succo di aloe

di Marzia Di Stefano tempo di lettura: 2 min
0