Le polpette… queste sconosciute!

polpette

Le polpette, da sempre, sono un piatto semplice e appetitoso, considerata l’infinità di modi in cui è possibile prepararle. In tutta Italia, infatti, cominciano ad aprire locali dedicati alla loro preparazione, dove è possibile degustarle in tutte le possibili varianti e declinazioni.

Ma, come per tutti gli alimenti, le polpette possono celare delle insidie per la linea… e il segreto per renderle più o meno light è l’impasto.

L’impasto è un mix di ingredienti diversi e in questo articolo vedremo come far si che anche un bel piatto di polpette possa essere una alternativa leggera.

In queto articolo, proporrò 4 diverse alternative per la preparazione delle polpette: polpette di manzo, polpette di tacchino, polpette di piselli e polpette total vegan.

Con la tabella che segue possiamo avere un’idea delle calorie contenute in una porzione di ciascuna alternativa.

Polpette di manzo Polpette di tacchino Polpette di piselli
660 kcal 410 kcal 250kcal

polpette tacchino

Polpette di manzo

L’impasto delle polpette di manzo è particolarmente ricco con salsiccia e carne rossa ad alto contenuto di grassi, uova e latticini. La ricetta classica prevede la panatura e la frittura delle polpette, ma al posto del pangrattato e dell’uovo, è possibile utilizzare il panko, un pangrattato di origine giapponese che non assorbe olio ma ingloba aria e si gonfia.

La farina si impregnerà meno di olio e il risparmio calorico sarà quantificabile in circa 54 kcal per 100gr di frittura.

Un ulteriore trucco per ridurre la quantità di olio assorbita è di preparare l’impasto e lasciarlo per circa 1 ora in frigorifero, prima di friggerle: la differenza di temperatura forma sulla superficie una crosticina che impedisce all’olio di penetrare.

Ingredienti (per 4 persone)

  • 100ml di latte
  • 200gr di salsiccia
  • 200gr di tritato di manzo
  • 50gr di pane raffermo
  • 3 uova
  • 100gr di pangrattato
  • 100gr di farina
  • 500ml di olio per frittura
  • 3 cucchiai di parmigiano o grana padano
  • 30gr di prezzemolo
  • sale e pepe
  • rosmarino

Preparazione

Ammollare il pane raffermo nel latte. Contemporaneamente, preparare l’impasto unendo tutti gli ingredienti, tranne 2 delle 3 uova che serviranno per la panatura. Preparare un impasto omogeneo. Unire il pane raffermo ammollato, dopo averlo strizzato bene con uno strofinaccio. Fare riposare il tutto per qualche minuto e successivamente, formare delle palline che dovranno essere passate prima nella farina, poi nell’uovo e, infine, nel pangrattato.

Immergere le polpette nell’olio ben caldo e cuocere per circa 10 minuti a fuoco medio.

Quando le polpette saranno dorate, scolarle dall’olio e asciugarle utilizzando carta assorbente da cucina.

Polpette di tacchino

Sostituendo nell’impasto la carne rossa con quella bianca, come il tacchino, consente di migliorare la ricetta precedente grazie al ridotto contenuto di grassi e alla maggiore digeribilità della carne bianca rispetto a quella rossa. Inoltre, queste polpette, oltre ad avere meno grassi, hanno più vitamina B3 che favorisce la riduzione dei grassi nel sangue, migliorando al tempo stesso i processi depurativi dell’organismo.

Aggiungendo a questo impasto circa 400gr di topinambur frullato, otterremo una ricetta ancora più gustosa e sana. Infatti, questo tubero è ricco di inulina, una fibra solubile che inibisce l’assorbimento di zuccheri e grassi. Che poi abbia anche vagamente il sapore del carciofo, rende ancora più saporito l’impasto ottenuto.

Ingredienti (per 4 persone)

  • 400gr di tritato di tacchino
  • 400gr di topinambur frullato
  • 50gr di pane raffermo
  • 100ml di latte
  • 100gr di prosciutto cotto
  • 4 cucchiai di pecorino
  • 2 uova
  • brodo vegetale
  • basilico
  • sale e pepe
  • 40gr di olio evo

Preparazione

Ammollare il pane raffermo con il latte. Quando sufficientemente ammorbidito, strizzarlo con uno strofinaccio e metterlo in una insalatiera insieme al tritato, al topinambur, le uova, il pecorino, il prosciutto cotto a dadini, il sale e il pepe. Lavorare il tutto fino ad ottenere un impasto omogeneo, modellare le polpette e riporle su un piatto. Fare riposare le polpette in frigo per 30 minuti e poi cuocerle in padella con un filo di olio evo, aggiungendo un po’ di brodo vegetale.

Cuocere per circa 30 minuti, finchè le polpette saranno dorate e il brodo si sarà asciugato.

Polpette di piselli

La caratteristica di questa pietanza è che contiene per la maggior parte, proteine vegetali. Inoltre, la cottura al forno consente, rispetto alla frittura, un notevole risparmio in termini di contenuto calorico e di digeribilità.

L’insieme di fibre contenute nei legumi e nelle zucchine rende questo piatto soddisfacente e saziante, l’ideale per chi tiene alla linea e vuole restare in forma. E’ comunque possibile sostituire i legumi nella ricetta con altri, come lenticchie, ceci o fagioli.

Abbinando a questa ricetta una salsa allo yogurt, ottenuta mescolando 4 cucchiai di yogurt greco con limone, sale, pepe, prezzemolo e un cucchiaio di semi di cumino pestati, è possibile ridurre il senso di gonfiore addominale.

Ingredienti (per 4 persone)

  • 800gr di piselli
  • 4 zucchine
  • 150gr di ricotta
  • 1 uovo
  • 30gr di parmigiano o grana padano
  • 50gr di pangrattato
  • sale e pepe
  • noce moscata

Preparazione

Lessare i piselli in acqua salata per 15 minuti. Lavare le zucchine e lessarle per 5 minuti. Scolare piselli e zucchine e frullare il tutto, allungando, se ncessario, con 2 mestoli di acqua di cottura. Versare il frullato in un recipiente insieme alla ricotta, all’uovo, al parmigiano, alla noce moscata e al pangrattato. Lavorare l’impasto fino a renderlo puttosto omogeneo. Far riposare l’impasto ottenuto per circa 30 minuti in frigo e solo successivamente, formare le polpette, passandole nel pangrattato. Cuocere in forno per 20 minuti a 180°.

Polpette vegane

Perchè noi siamo gente che non ama farsi mancare nulla, ecco anche una variante total vegan delle polpette, che non prevede ingredienti di origine animale.

Ingredienti (per 4 persone)

  • 300gr di tofu
  • 12 olive
  • 3 pomodori secchi
  • origano e menta
  • pangrattato
  • 20gr di olio evo
  • 50gr di cous cous
  • sale e pepe

Preparazione

Ammollare i pomodori secchi in acqua tiepida. Asciugare bene il tofu e frullarlo insieme agli altri ingredienti. Aggiungere il pangrattato per ottenere un impasto compatto, aggiungendo, se dovesse essere necessario, un cucchiaino di amido di mais o di fecola di patate. Formare le polpette e passarle nella farina. Fare rinvenire il cous cous con un po’ di acqua calda. Passare molto velocemente le polpette nell’olio e poi nel cous cous e disporle su una teglia rivestita di carte forno.

Cuocere in forno a 200° per 10 minuti circa e dorare il tutto con il grill per 5 minuti.

Post che potrebbero piacerti:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Close

Le polpette… queste sconosciute!

di Marzia Di Stefano tempo di lettura: 4 min
0