Non ho tempo per fare colazione…

colazione

Cominciamo subito col dire che pensare di saltare la colazione per favorire il dimagrimento non è una buona idea. Anzi, molti studi hanno dimostrato che chi salta il primo pasto della giornata è maggiormente predisposto al sovrappeso. La motivazione è alquanto semplice: si arriva a pranzo con una fame eccessiva che ci farà ingurgitare più cibo del dovuto.

Viceversa, optando per una colazione equilibrata e, perché no, per uno spuntino a metà mattina, si riesce ad arrivare al pasto successivo con un appetito più contenuto e rispettando i giusti canoni di sazietà.

La maggior parte delle calorie che utilizziamo durante la giornata non serve a coprire il fabbisogno delle attività che svolgiamo, bensì servono a garantire agli organi vitali l’energia per la loro attività, che non si fermano nemmeno di notte. La colazione, il primo pasto del mattino, serve a garantire energia disponibile per l’inizio della giornata, dopo il più o meno lungo, digiuno notturno.

Una buona colazione dovrebbe prevedere il 20% del fabbisogno quotidiano, che dovrebbe diminuire al 15% nel caso si optasse per uno spuntino di metà mattina. Recenti studi hanno dimostrato che, nel caso di una popolazione di studenti, una colazione nutrizionalmente corretta influisce positivamente per tutto il corso della giornata, favorendo il livello di attenzione, di concentrazione, di comprensione di messaggi verbali e nella risoluzione di problemi logico-matematici.

La colazione perfetta

Non è possibile definire una “colazione perfetta” perché sono troppi i fattori che possono influire, primo fra tutti il gusto personale.

Possiamo comunque definire una serie di criteri per una corretta scelta degli alimenti.

  • Prevedere l’assunzione di carboidrati semplici e complessi, con differente indice glicemico, al fine di unire fonti di energia a rapido assorbimento con altre ad assorbimento più lento. In questo modo sarà possibile favorire il soddisfacimento del fabbisogno calorico e il senso di sazietà, riducendo il rischio di ipoglicemia e di fame nervosa
  • La colazione dovrebbe includere anche proteine e lipidi, in grado di prolungare il senso di sazietà
  • E’ importante bere molto per mantenere idratato l’organismo
  • Sarebbe opportuno consumare anche un consumo regolare di frutta, preziosa fonte di micronutrienti.

Post che potrebbero piacerti:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Non ho tempo per fare colazione…

di Marzia Di Stefano tempo di lettura: 1 min
0