Speciale menopausa: il cibo giusto per dimagrire e stare bene (parte 2)

tofu e tempeh

Nello scorso articolo abbiamo parlato della menopausa e dei comportamenti suggeriti in cucina e a tavola. Come promesso, proseguendo la nostra trattazione, oggi parliamo dei cibi ideali per una dieta mirata a contrastare gli effetti della menopausa e, perché no, anche per rimanere in forma.

Tofu e tempeh

Questi due alimenti appartengono alla famiglia dei derivati della soia e, come quest’ultima, contengono notevoli quantità di isoflavoni che, ingeriti, prendono il posto degli estrogeni, riducendo la perdita di massa ossea, ma anche favorendo la perdita di peso e di grasso adodminale.

Accompagnare quinoa e verdure con una porzione da 120-150gr di tempeh consente un pasto saziante e leggero, apportando al nostro corpo aminoacidi essenziali.

Cereali integrali

I cereali integrali sono da preferire sempre, rispetto alle controparti raffinate, tranne quando si è in presenza di elevati livelli di acido urico nel sangue, oppure diverticoli.

Le varianti integrali dei cereali contengono fibre in grado di rallentare l’assimilazione degli zuccheri da parte del sangue, riducendo i picchi glicemici e, di conseguenza, i depositi di adipe e il diabete di tipo II.

La porzione ideale giornaliera dovrebbe essere di 50-80gr a crudo, per pasta e cereali, invece, per il pane, non dovrebbe oltrepassare i 100gr.

Cordyceps

Questo integratore dal nome poco pronunciabile è utile sia durante la menopausa che durante il periodo precedente. E’ ricavato da un fungo e favorisce la funzionalità dell’apparato genitale femminile e la produzione di estrogeni.

Scegliere un prodotto titolato con betaglucani, 1 capsula 2-3 volte al giorno con acqua, può essere di grande aiuto durante il periodo del climaterio.

Olio di Enotera

Gli acidi grassi polinsaturi di cui questo integratore è particolarmente ricco, sono in grado di inibire la sintesi delle sostanze infiammatorie, oltre a svolgere una funzione cardioprotettiva piuttosto utile in menopausa.

Infatti, anche cuore e cervello risentono negativamente della carenza di estrogeni.

Questo integratore si trova sotto forma di perle. 2 perle al giorno rappresentano un dosaggio adeguato per assicurarsi l’apporto benefico di questo olio.

Alimenti a cui stare attenti

  • Cibi industriali e/o molto elaborati
  • Alimenti eccessivamente dolci o eccessivamente salati
  • Carni rosse o eccessivamente grasse
  • Insaccati e salumi in genere
  • Formaggi grassi (tranne grana e parmigiano)
  • Grassi idrogenati e olio di palma
  • Zucchero, aspartame e dolcificanti in genere
  • Alcolici, caffè e derivati dalla caffeina

Post che potrebbero piacerti:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Close

Speciale menopausa: il cibo giusto per dimagrire e stare bene (parte 2)

di Marzia Di Stefano tempo di lettura: 2 min
0