Un’esplosione di salute con gli smoothies

smoothie

Cosa è uno smoothie? Non è un frullato, né un frappè né, tantomeno, un centrifugato. Il termine ha origine negli anni ’40 sulla West Coast degli Stati Uniti, dove andavano di moda ricette con frutta e verdure semplicemente frullate. Con il passare degli anni furono aggiunti anche ingredienti come il ghiaccio o il latte.

E’ facile confondersi tra queste denominazioni, ma ogni bevanda, in realtà, ha caratteristiche peculiari che la differenziano dalle altre. Tutte, comunque, hanno in comune la frutta come ingrediente principale.

Differenze con il frullato e il frappè

Il frullato è più liquido perché, nella sua preparazione, è diluito con ghiaccio e latte, lo smoothie è più denso e cremoso. Il frappè, oltre alla frutta e al latte, contiene anche il gelato. Il centrifugato invece è ottenuto centrifugando frutta e verdura.

Lo smoothie è fonte di molti elementi nutritivi come vitamine e sostanze antiossidanti. Essi, molto apprezzati a colazione oppure a merenda, soprattutto nel periodo estivo, sono freschi grazie alla presenza di ghiaccio che fa sì che si mantengano freddi ma non ghiacciati.

Per sostituire un pasto si consiglia di aggiungere nella preparazione latticini, frutta secca, cereali o spezie. I vegani possono sostituire il latte e i suoi derivati con quelli di soia.

Gli smoothies rispettano la regola delle cinque porzioni di frutta e verdura al giorno, senza gonfiare la pancia o irritare l’intestino. L’importante è utilizzare frutta fresca e di stagione, con l’accortezza di consumarli appena fatti, per evitare che le proprietà benefiche delle vitamine si alterino col tempo e con la conservazione (anche in frigo).

I colori degli smoothies

Empiricamente, gli smoothies possono essere classificati in base al colore.

  • Rosso: disintossicante ed energizzante, è ottenuto miscelando fragole, ciliegie, rape, barbabietole, aiuta il sistema cardio-vascolare e aiuta l’organismo a combattere i radicali liberi
  • Giallo: con proprietà antinfiammatorie e anti invecchiamento a livello cellulare, è preparato con agrumi, ananas, carote.
  • Verde: antiossidante, grazie all’apporto di asparagi, menta, basilico, rucola, kiwi, avocado
  • Viola: dalle spiccate qualità antinfiammatorie e in grado di aumentare le difese immunitarie del nostro organismo, è un mix gustoso di mirtilli, frutti rossi, more, fichi e radicchio.

Le ricette

Smoothie cetrioli e menta

La preparazione di questo smoothie, drenante e rinfrescante, prevede che, una volta frullati gli ingredienti, sia consumato il prima possibile. Le dosi sono riferite alla preparazione di una tazza grande.

Ingredienti

  • un cetriolo
  • 3-4 foglioline di menta
  • succo di mezzo limone
  • 200ml di acqua minerale

Smoothie cacao crudo

Questa ricetta per la preparazione di una bevanda saziante e in grado di agevolare il metabolismo, oltre alla solita raccomandazione di consumare prima possibile, permette di prolungare leggermente la conservazione, aggiungendo del succo di limone. Le dosi, come di consueto, sono riferite ad una tazza grande.

Ingredienti

  • 1 cucchiaio di burro di mandorle
  • 1 cucchiaio di cacao crudo
  • 2 datteri denocciolati
  • 200ml di acqua minerale

Smoothie rapa rossa e cacao crudo

L’ultima ricetta consente la preparazione di una bevanda disintossicante ed energizzante. Come la ricetta precedente, qualora si desiderasse prolungare la conservazione, è possibile aggiungere succo di limone. Dosi suggerite per una tazza grande.

Ingredienti

  • una rapa rossa cruda
  • 1 cucchiaino di cacao crudo
  • 2 datteri denocciolati
  • 200ml di acqua minerale

Post che potrebbero piacerti:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Close

Un’esplosione di salute con gli smoothies

di Marzia Di Stefano tempo di lettura: 2 min
0